Intervista ad Alessandro Ferretti Docente ed ex-alunno di 2klab

In 2klab, Web by andrea

Alessandro è stato uno dei nostri primi alunni, e anche uno dei migliori. Lo dimostra il fatto che, fin da subito, abbia applicato le sue conoscenze nel mondo del lavoro, fondando l’agenzia Crea3ve con le due compagne di corso Alice e Sara (guarda la sua intervista qui). Per questo, nonostante la giovane età, Alessandro ha un esperienza lavorativa che fa invidia a molti altri professionisti del settore, e per questo si è guadagnato da poco un posto nell’accademia 2klab, come docente di sviluppo web front-end. Al termine del suo primo anno di insegnamento, gli facciamo qualche domanda per capire come se la passa.

Dicci chi sei, da dove vieni e perchè, anni fa, ti iscrivesti a 2klab.
Sono Alessandro Ferretti, ho 21 anni e vivo a Prati di Vezzano Ligure, in provincia di La Spezia. Mentre finivo l’ultimo anno delle superiori mi sono chiesto cosa avrei fatto dopo, e non sapevo se continuare gli studi oppure andare a lavorare direttamente. Poi ho partecipato all’orientamento di 2klab e ho visto l’opportunità di poter fare entrambi decidendo così di iscrivermi.

Che ricordi hai del biennio accademico? Raccontaci qualcosa che ti ricordi particolarmente o che ti è rimasta impressa.
Ricordo con piacere la volta in cui scrissi la mia prima stringa di codice web, rimasi molto affascinato dal vedere materializzarsi ciò che scrivevo e questo mi ha portato ad innamorarmi di questo lavoro. Un altro avvenimento di cui ovviamente ho un bel ricordo è stato quando, alla richiesta degli insegnanti di progettare un’ app, io e altre due mie compagne abbiamo unito le forze sia dentro che fuori dal corso. Tra i miei ricordi ovviamente c’è anche spazio per gli insegnanti che sono riusciti ad instaurare un rapporto professionale ma anche “leggero” rendendo le lezioni mai noiose.

Qual è stato il tuo argomento preferito? Quale quello più “odiato”?
Il mio argomento preferito, come già anticipato prima, è il codice di sviluppo web. Nonostante io avessi studiato grafica pubblicitaria alle superiori, mi sono trovato a mio agio da subito. Anche se non c’è stato un argomento “odiato”, la parte di grafica mi è risultata un po’ più “ostica” da affrontare in quanto mi divertivo molto di più facendo sviluppo.

Raccontaci il tuo rapporto con gli insegnanti.
Il mio rapporto con gli insegnanti è stato quasi da subito molto positivo, e andando avanti con il tempo si è rafforzato molto, sopratutto da quando mi è stato chiesto di entrare a far parte di questa accademia. Sempre pronti ad aiutare e a farci inoltrare nel mondo del lavoro, questo anche attraverso l’analisi di esperienze lavorative da loro affrontate.

Quando eri ancora un nostro alunno, hai fondato assieme a due compagne l’azienda Crea3ve. Parlacene un po’.
Sì, che dire della nostra creatura.. è nata durante una lezione, ed è tutto partito da un lavoro di gruppo assegnatoci dagli insegnanti. Non appena abbiamo sentito la parola “gruppo” ci siamo guardati e ci è venuta questa idea di unire le forze. Ovviamente il nome invece non è stato così veloce trovarlo, ma alla fine abbiamo optato per Crea3ve (non serve spiegare il gioco di parole immagino). Al momento siamo cresciuti molto e abbiamo preso due postazioni al Talent Garden di Sarzana divenendone anche i grafici ufficiali. Fortunatamente, anche se non così velocemente, siamo in costante crescita. Siamo riusciti infatti a raddoppiare il fatturato fatto l’anno scorso. Per noi è una piccola vittoria.

Adesso sei un insegnante dell’accademia. Come hai reagito quando ti abbiamo proposto questo ruolo?
Quando mi è stato proposto di insegnare in questa accademia, mi sono sentito un po’ spiazzato, in quanto prima di quel momento non avrei mai immaginato di insegnare in vita mia. Anzi, era proprio l’ultima delle cose che pensavo di poter fare. Questo perché non sono mai stato così estroverso da riuscire a parlare tranquillamente davanti a una classe. Questo però fortunatamente è cambiato dal momento in cui, anche grazie agli insegnanti che mi hanno fatto fare delle prime esperienze con loro, mi sono sbloccato e adesso riesco a svolgere una lezione anche ad un’intera classe.

Cosa vuol dire per te essere in rapporto costante con dei ragazzi che vogliono imparare a lavorare?
Per me essere in rapporto costante con questi ragazzi vuol dire non solo volerli aiutare il più possibile o il trasmettergli tutto quello che ho imparato, ma anche imparare da loro. Per me è molto importante mettermi a confronto con i ragazzi in modo da poterli conoscere meglio e magari un giorno trovare qualche collaboratore nel caso servisse.

Tanti ragazzi ti vedono come un punto di riferimento. In 2klab non sei l’unico ad averlo fatto, ma è comunque molto raro raggiungere questi obiettivi in pochi anni. Puoi dare qualche consiglio ai lettori?
Fortunatamente, nonostante la mia giovane età, ho accumulato diverse esperienze in ambito lavorativo, sia autonomo che in azienda. Se c’è una cosa che ho imparato e che mi sentirei di consigliare è che la formazione professionale personale è una delle cose più importanti. Dopo il corso sono riuscito ad affrontare problematiche che mi prima mi avrebbero ostacolato non poco e tutt’ora investo tempo e denaro per approfondire alcuni aspetti della mia professione per impararla al meglio… ovviamente ricordando che non serve sapere TUTTO, ma conoscere al meglio ciò che ci serve sapere. Aggiungerei un’altra cosa per chi mi vede come un punto di riferimento: di non concentrarsi completamente sul voler aprire un’azienda, ma piuttosto valutare anche lavori in azienda, con la formazione e la costanza si può arrivare a lavorare in aziende molto importanti.

Prima di iniziare il tuo percorso in 2klab, eri un’altra persona. Cosa è cambiato in te?
Pressapoco tutto. Come ho detto anche prima, è cambiato molto il mio modo di approcciarmi alle persone, che siano clienti, alunni o collaboratori. Sono cresciuto sotto tutti i punti di vista, e da semplice ragazzo che inizia un corso mi sono ritrovato (grazie a molto impegno, fatica e lavoro) a gestire un’attività e ad insegnare in un’accademia…. ammetto che 3 anni fa non ci avrei mai creduto.

Descrivi la tua esperienza in 2klab in una breve frase.
Un’esperienza che mi ha fatto crescere e che rifarei 100 volte.

Fai un po’ di spam e linkaci i tuoi contatti.
Eccoli! www.crea3ve.it – crea3ve@gmail.com

2klab è un’accademia spezzina che fa da ponte per il mondo del lavoro digitale.

Il corso di Web design & Communication prepara professionisti del mondo del design digitale ad un costo contenuto e con la promessa di poter iniziare a lavorare già dai primi mesi di frequenza.

Scopri il corso